Business Intelligence vs Big Data

I “big data”stanno generando molteplici discussioni e si stanno affermando come nuova tendenza tecnologica per le grandi aziende. Ma, come molti altri progressi tecnologici, la  tecnologia in sé non è un driver di valore aziendale. Al contrario, servono specifiche strategie per allineare la funzionalità della nuova tecnologia con i processi e i flussi di lavoro quotidiani.

 

Nel caso dei big data, questo significa assicurare che gli utenti accedano alle informazioni nel contesto, per esempio con un sistema di business intelligence.

 

Questo si riduce a due principi fondamentali:

 

  1. Assicurarsi che i dipendenti comprendano la fonte dei dati e le loro implicazioni.
  2. Fare arrivare le informazioni ai dipendenti in momenti in cui sono in grado di agire su di esse.

 

 

Fornire dati contestuali è essenziale per far si che le informazioni siano redditizie per l’azienda.

Questo richiede la progettazione di programmi di big data integrati con sistemi come ERP e business intelligence (BI), in modo che gli utenti possano vedere, analizzare e sfruttare le informazioni durante i loro processi di lavoro.

 

 

Mettere i dati della BI nel contesto

 

I programmi di big data sono spesso, in una certa misura, ciechi. Le aziende sanno che le informazioni possono essere preziose, quindi iniziano a raccogliere dati da diverse risorse e poi li passano ai lavoratori nella speranza che possano trarre conclusioni utili. Questa strategia improvvisata dei big data è efficace solo se gli utenti trovano il tempo per analizzare le informazioni e metterle in pratica.

 

Al contrario, porsi le domande giuste sui propri dati fin dall’inizio può aiutarvi a ottenere più informazioni utilizzabili dagli utenti nel modo più efficace, e di stabilire strategie appropriate.

 

Ecco alcuni esempi:

  • Come volete che i dati influenzino le operazioni quotidiane?
  • Come saranno in grado gli utenti di vedere e interagire con i dati in più applicazioni e servizi?
  • Come saranno visualizzati e accessibili i dati sul vostro strumento di BI?
  • Come saranno condivise le informazioni tra i gruppi di utenti?
  • Come otterrete valore strategico dalle informazioni raccolte in tempo reale?
  • Come unirete i dati strutturati e non strutturati per renderli utili ai dipendenti?

 

Una volta stabilita la strategia migliore, bisogna rendere i dati visibili. È qui che entrano in gioco la business intelligence e gli strumenti di analisi avanzata. Questi, attraverso rappresentazioni visive di complessi set di dati e altre funzionalità specifiche, vi aiuteranno a visualizzare i dati e rispondere ai vostri dubbi.

 

Inoltre, tali strumenti possono aiutarvi ad attingere ad ogni parte dei big data e a consolidarli, di modo da fornire rapidamente informazioni accurate ai decisori e migliorare l’efficienza del processo comunicativo.

 

Come in molti altri processi, gestire i big data e la BI al meglio prevede fissare obiettivi specifici e misurabili, sviluppare un piano d’azione per raggiungerli e trovare un modo per verificare che tale piano stia progredendo verso gli obiettivi prefissati.

Sostituire il sistema ERP è una decisione strategica e un impegno importante del tempo e delle risorse della vostra azienda, quindi deve essere fatto per le giuste ragioni. 

Ma come si fa a sapere quando è il momento giusto per passare a un nuovo sistema?

 

  1. Gli utenti sono insodisfatti

Anche se le ragioni possono variare, le motivazioni più ricorrenti sono la difficoltà d’uso, la mancanza di funzionalità dedicate al proprio business, la mancanza di flessibilità o i tempi di risposta troppo lunghi. Un sistema ERP invecchiato rende quasi impossibile l’adozione da parte di nuovi utenti (lunga formazione, frequenti errori di elaborazione, ecc.).

 

  1. Alti costi di manutenzione

Un pacchetto ERP invecchiato può avere costi di manutenzione elevati senza che ciò sia giustificato dalle funzionalità offerte. Senza contare che durante questo periodo, i vostri concorrenti beneficiano di un ERP adattato ai loro bisogni e ad un costo inferiore. In breve, siete meno competitivi a tutti i livelli…

 

  1. Il software ERP è poco scalabile e incapace di sostenere il vostro sviluppo

Un pacchetto ERP che non offre gli ultimi strumenti (BI, mobilità, ecc.) o che non può supportarvi a livello internazionale (mancanza di lingua, localizzazione, contabilità multiaziendale, ecc) è dannoso per la crescita del business. In effetti, un sistema ERP obsoleto distrugge i vostri sforzi quotidiani di adattamento all’evoluzione delle esigenze dei clienti o delle richieste del mercato, in particolare in termini di automazione, personalizzazione, flessibilità e tracciabilità.

 

  1. I vostri utenti compensano le carenze del pacchetto ERP con fogli di calcolo, strumenti esterni, ecc.

Facciamo un esempio: se il vostro ERP non ha uno strumento di pianificazione, i vostri utenti duplicheranno i file o useranno uno strumento di pianificazione esterno in parallelo, mentre sarebbe sufficiente avere un ERP che lo faccia autonomamente.

Lo stesso vale per gli strumenti di gestione dei progetti o di configurazione dei prodotti.

 

  1. Non controlli le tue scadenze per mancanza di visibilità, cattiva gestione dell’inventario, ecc.

La gestione del lead time è particolarmente strategica nel settore industriale se si vuole rimanere competitivi. E il vostro software ERP dovrebbe essere la chiave per rispettare le vostre scadenze. Di più nell’articolo: “Perché il vostro ERP industriale dovrebbe essere la vostra risorsa numero uno per gestire le vostre scadenze?”

  1. Il tuo ERP non ti dà visibilità e controllo del tuo business

L’ERP di oggi può essere incredibilmente completo pur essendo progettato per essere flessibile, scalabile e adattabile al cambiamento delle esigenze aziendali. I migliori sistemi includono una business intelligence integrata e una suite completa di applicazioni progettate per il vostro settore specifico. Inoltre, gli ERP di oggi sono anche facili da usare in quanto vi si può accedere in qualsiasi momento, ovunque, tramite qualsiasi dispositivo con una connessione funzionante.

Se il vostro sistema esistente non fornisce le informazioni di cui avete bisogno per gestire efficacemente il vostro business, iniziate a riunire un team delle vostre persone migliori per identificare le maggiori lacune e ricercare informazioni e nuovi fornitori.

Una volta che avete identificato i problemi che volete risolvere e i benefici che vi aspettate di ricevere, dovete determinare il momento appropriato per fare il cambiamento. Purtroppo, troppi progetti falliscono o non raggiungono i loro obiettivi perché l’azienda non era pronta per la quantità di lavoro necessario per implementare un nuovo sistema.

 

Per garantire il successo dell’implementazione, assicuratevi di:

  • Ottenere l’accordo in tutte le aree rilevanti dell’azienda sugli obiettivi e i benefici del progetto
  • Stabilire un budget accurato (“Costi totali ERP”)
  • Condurre un’analisi di giustificazione dei costi (studio del ritorno sull’investimento o ROI)
  • Identificare lo sponsor esecutivo e costruire il team del progetto 
ABAS ERP ITALIA - Software Gestionale - Enterprise Resource Planning

Resta in contatto con noi, ricevi le novità dal mondo ABAS