ERP e sviluppo specifico: perché aumentano i costi ed il rischio di errori?

ERP e sviluppo specifico: perché aumentano i costi ed il rischio di errori?

Quando si seleziona un sistema ERP (Enterprise Resource Planning), è importante scegliere quello che meglio si adatta alla vostra attività di produzione.

 

Se le funzionalità presenti sono nativamente studiate per i vostri processi aziendali, l’implementazione dell’ERP sarà molto più agevole sia per la vostra azienda che per i consulenti. In caso contrario, potrebbero essere necessarie molte personalizzazioni. Questo significa costi più alti di quanto previsto inizialmente ed un maggiore rischio di errori.

 

Perché gli sviluppi personalizzati aumentano i costi e il rischio di errori?

Una delle cose più importanti che abbiamo imparato nei nostri 40 anni di esperienza nell’implementazione di ERP nelle aziende è che lo sviluppo di funzionalità specifiche è costoso, sia dal punto di vista umano che finanziario, sia in fase di implementazione che negli anni a venire. Infatti, bisogna considerare il costo delle varie funzionalità al momento dell’implementazione del progetto, ma anche l’impatto che queste avranno sulla durata e quindi sul costo degli aggiornamenti.

 

Inoltre, la creazione di funzionalità specifiche comporta sempre un rischio maggiore rispetto all’uso di funzionalità native, poichè quest’ultime sono state testate, approvate e migliorate da migliaia di utenti prima di essere implementate nella vostra azienda.

Naturalmente, l’idea è di evitare un sistema ERP che non soddisfi il 100% delle esigenze aziendali. Limitare gli sviluppi specifici è fattibile solo se l’ERP scelto soddisfa nativamente la maggior parte dei bisogni reali dell’azienda. 

In questo articolo, vogliamo anche mostrarvi perché è importante scegliere una soluzione ERP completa e i suoi vantaggi per i produttori.

 

Perché scegliere una soluzione ERP completa?

 

Noi di abas ERP, consigliamo sempre ai nostri clienti di iniziare il progetto di implementazione con una soluzione standard completa, con l’obiettivo di formare gli utenti. Una volta che i key users sono addestrati all’uso dell’ERP, saranno in grado di identificare le differenze tra ciò che l’attuale sistema offre e le loro aspettative, e quindi ridefinire i requisiti essenziali specifici in base al ROI previsto. In questo modo, è possibile pianificare il progetto in maniera molto più rapida e mantenendo il controllo dei costi. Tuttavia, questa metodologia funziona solo con un ERP industriale completo: pianificazione avanzata, schedulazione, gestione dell’inventario, contabilità multi-sito, pianificazione del post-vendita, DMS (Document Management System), configuratore di prodotti, project management / gestione a commessa, ecc.

 

Un sistema ERP incompleto con costi iniziali minimi, ma che richiede sviluppi specifici, risulterà essere sempre più costoso quando si arriva alla fine del progetto. Infatti, questi sistemi richiedono più tempo per essere implementati sia in fase di progetto iniziale che negli aggiornamenti, e alla fine risultano essere più costosi. Per non parlare della diminuzione della produttività dei vostri team a causa del prolungato coinvolgimento nel progetto di implementazione con i relativi ritardi nella gestione delle attività aziendali quotidiane.

Perché la vostra azienda dovrebbe cambiare il suo ERP?

Perché la vostra azienda dovrebbe cambiare ERP?

Il cambiamento del modello di gestione aziendale comporta un grande esborso finanziario per l’azienda, sia in termini di tempo per la ricerca della soluzione che meglio si adatta alle nostre esigenze, che per la realizzazione dell’implementazione e la corrispondente formazione degli utenti.

 

Non c’è una data scritta in cui ci viene detto che “dopo x anni è necessario cambiare ERP”. Infatti, questo dovrebbe avvenire quando il nostro sowtware aziendale non soddisfa più le aspettative che abbiamo fissato per il raggiungimento degli obiettivi dell’azienda.

 

Se crediamo di non tenere il passo per la gestione delle informazioni e la produttività o se non abbiamo l’agilità necessaria per rispondere, è quasi certo che sia necessario un aggiornamento di tipo tecnologico.

 

Le domande da porsi sono le seguenti:

 

  • La mia soluzione soddisfa le mie esigenze quotidiane?

 

  • Sto cercando di ottimizzare i miei costi tecnologici?

  • Il mio partner mi sta aiutando ad evolvere la mia soluzione?

  • Le mie scadenze sono quelle che i miei fornitori e clienti si aspettano?

Se a queste domande non vi è una risposta positiva, forse è il momento di considerare l’aggiornamento del vostro strumento di gestione.

 

 

5 motivi comuni per cambiare ERP

 

  1.  L’ERP è diventato obsoleto

Di solito la ragione principale per cambiare ERP non è direttamente legata della soluzione, ma piuttosto ad un suo aggiornamento obsoleto. In questa situazione dovreste considerare se ci sono versioni superiori che non rappresentano un cambiamento radicale, o se è il momento di cercare una nuova soluzione per la vostra azienda.

 

  1. Il mio partner non mi dà il servizio di cui ho bisogno

La scelta di una buona soluzione aziendale è sempre condizionata dalla presenza di un partner che soddisfi i requisiti di cui abbiamo bisogno. Il successo del nostro strumento dipenderà dal supporto tecnico che avremo e dall’azienda che sceglieremo per realizzare l’implementazione del software nelle nostre strutture.

 

  1. L’azienda va ad un ritmo diverso dalla mia soluzione.

Spesso si sente la frase: “la mia azienda va ad un ritmo e la realtà è diversa”. Se questo fosse il vostro caso, la soluzione richiede urgentemente un cambiamento. L’ERP deve essere sempre all’altezza, in quanto  l’adattabilità ad una realtà in evoluzione e la scalabilità di un’azienda sono tra le caratteristiche che meglio definisco un buon software.

  1. L’ERP non rispetta i livelli di sicurezza

Dobbiamo prendere in considerazione due criteri fondamentali per quanto riguarda la sicurezza del nostro ERP:

 

– Offre una protezione contro l’accesso di persone non autorizzate?

– Offre protezione nei processi di audit e di controllo degli utenti?

 

Se non copre queste due principali premesse di sicurezza, è il momento di cambiare ERP.

 

  1. Ho bisogno di un software che aggiunga valore all’azienda 

Un’azienda deve essere in continua fase di cambiamento e in ambienti completamente dinamici. Per questo, un ERP deve fornire valore in un modo che non soddisfi solo le esigenze di base, ma aiuti nei processi ed eviti la stagnazione degli stessi.

 

 

 

Trasforma il tuo ERP in un vero vantaggio competitivo, possiamo aiutarti?

Produzione assistita CAPM- ERP la combinazione vincente

 

Produzione assistita CAPM- ERP la combinazione vincente

 

 

Ogni azienda industriale dovrebbe conoscere i vantaggi che rendono un CAPM e un ERP se lavorano insieme.

Ma cos’è un software CAPM?

Il CAPM è un software con il quale è possibile controllare tutti i processi produttivi di un’azienda. Il suo utilizzo permette di raggiungere diversi obiettivi:

  • una produzione più efficiente
  • rispetto delle scadenze fissate dai clienti
  • il rispetto delle norme e dei regolamenti

Il software CAPM ottimizza ognuno di questi con una panoramica completa dei processi di produzione. Ed è esattamente questa la differenza tra ERP e CAPM: ERP è un sistema globale, mentre CAPM serve solo gli interessi della produzione.

Nello specifico, un ERP industriale permette di costruire un sistema informativo globale e omogeneo su una base unica e quindi permette a tutti i dipendenti di lavorare su dati uniformi. Inoltre, l’ERP industriale permette la standardizzazione dei processi di business all’interno dell’azienda, in tutte le sedi, sia in Italia che all’estero.

 

 

Combinazione CAPM-ERP

Il CAPM nasce negli anni ’70 e si sviluppa fino ad essere integrato con i software ERP negli anni ‘90. Questi ultimi permettono di integrare tutte le informazioni raccolte in tempo reale dal software CAPM, di distribuirle ai reparti necessari e di elaborare le informazioni in modo che possano essere utilizzate immediatamente nel processo decisionale.

La soluzione ERP + CAPM è molto apprezzata da diverse aziende, tuttavia, in tempi di interconnettività, molti cercano una soluzione standardizzata. Questo perché una soluzione CAPM+ERP standardizzata vi aiuterà a visualizzare i vostri dati in tempo reale, il che vi aiuterà a mantenere agili i vostri processi aziendali.

Perché CAPM-ERP è la soluzione vincente?

 

Visualizzare le informazioni in tempo reale

Collegare ERP e CAPM permette di anticipare la produzione in base alle offerte e agli ordini attuali e quindi di regolare le scorte (nessun eccesso di scorte, stock out o colli di bottiglia). Permette anche di avvisare i clienti tempestivamente in caso di problemi come i ritardi di produzione.

 

 

Rendere l’azienda agile

Un CAPM integrato con ERP  aumenta la tracciabilità e il flusso di informazioni nei vostri processi aziendali. Inoltre, CAPM + ERP permette di personalizzare le viste degli utenti in base alle loro esigenze/profili. Infine, con un CAPM-ERP è molto più facile reagire quando le esigenze del cliente cambiano improvvisamente. È possibile riavviare automaticamente la produzione e continuare a lavorare in modo efficiente e senza intoppi.

 

Tutto ciò rende l’azienda molto più agile e reattiva, incrementando produttività ed efficienza.

Come si può vedere dall’articolo, ogni azienda industriale che vuole avere un futuro nel suo mercato deve avere un CAPM e un ERP. Ancora meglio se i due sono nativamente connessi, anche considerando che i moderni ERP hanno già integrato questa interfaccia.