L'APS è un requisito critico per un ERP alimentare

L’ Advanced Planning (APS) System è un sistema di gestione della produzione per l’industria alimentare che alloca le materie prime in modo automatico e ottimizzato con l’obiettivo di bilanciare la domanda e i vincoli di capacità. Questo rappresenta una rivoluzione rispetto ai sistemi di pianificazione tradizionali, specialmente comparato a un MRP (manufacturing resource planning), che è anche la versione precedente usata dall’industria alimentare.

Mentre un ERP si concentra sulla gestione delle risorse delle aziende alimentari, l’APS si concentra sulla gestione dei loro vincoli e difficoltà. In questo senso, l’APS può simulare realisticamente le loro prestazioni tenendo conto di tutti i vincoli della catena di approvvigionamento e del processo di produzione alimentare. Il risultato finale sono progetti che possono essere eseguiti in modo molto più facile e sicuro.

 

Problemi tipici che la pianificazione avanzata può risolvere:

  1. Competenze e strumenti specifici. Se c’è un numero limitato di operatori le cui competenze sono essenziali per certi compiti, o anche se vengono utilizzati alcuni strumenti specifici, un APS sarà in grado di riconoscere tali vincoli quando si pianifica la produzione alimentare.
  1. Disponibilità delle materie prime alimentari. Un APS considera quali materiali essenziali sono disponibili, in modo da non compromettere la consegna futura se non sono disponibili.
  1. Capacità totale di manodopera e macchinari. Un APS cerca di ottimizzare l’intero processo di produzione alimentare nel suo complesso, piuttosto che in fasi separate. 
  1. Sequenza di produzione. Un sistema APS efficace deve essere in grado di identificare la sequenza ottimale per ridurre il tempo di cambio di produzione o dei mezzi di produzione. Nei metodi più tradizionali, le diverse fasi del processo di produzione alimentare vengono eseguite separatamente e poi unite. Per esempio, il fabbisogno di materiale, le scorte e la capacità sono pianificati in modo isolato. E in molti casi, questa pianificazione delle riserve viene omessa del tutto. Al contrario, un APS è in grado di combinare tutti questi processi in un’unica fonte di dati.
  1. Ottimizzazione e collaborazione globale:Come detto, un sistema APS cerca soluzioni ottimizzate per l’intera catena di domanda e fornitura, piuttosto che per ogni processo individualmente. Fornisce anche strutture per collaborare con fornitori e clienti su scala globale. In questo senso, quando si iniziano a scambiare informazioni di pianificazione attraverso più sistemi, e sia all’interno che all’esterno dell’azienda, l’azienda dimostra di avvicinarsi sempre di più alla vera ottimizzazione globale.

Quali sono i principali vantaggi di un APS nell’industria alimentare?

  1. Un APS crea piani realistici basati su vincoli e capacità del mondo reale. Caratteristiche senza precedenti, come la pianificazione infinita e finita, o i tempi di consegna variabili, danno a un APS vantaggi significativi rispetto ai tradizionali sistemi di pianificazione e programmazione.
  1. Un APS permette ai produttori alimentari di pianificare da un’unica fonte di dati per tutti i sistemi. A questo proposito, i sistemi APS avanzati impiegano potenti algoritmi matematici per prendere rapidamente decisioni intelligenti.

Quando si aggiungono nuovi ordini a quelli esistenti, o quando si cambia la data di consegna di un ordine ad alta priorità, l’APS può trovare rapidamente tutte le alternative possibili e scegliere la soluzione ottimale. Per i produttori avanzati che hanno bisogno di processi integrati in tutta la catena di produzione, un APS dovrebbe essere una funzionalità indispensabile nei loro requisiti ERP.

Resta in contatto con noi, ricevi le novità dal mondo ABAS